Come sfocare lo sfondo con Reflex

Hai una fotocamera Reflex e non sai come fare quelle belle fotografie dallo sfondo sfocato??? Non c’è nessun problema, ti aiutiamo noi!

In che modo i fotografi professionisti sfocano lo sfondo nelle loro foto, mantenendo il soggetto a fuoco?

Gli sfondi sfocati sono perfetti per le fotografie ravvicinate, i ritratti, la natura, e possono migliorare qualsiasi foto che richieda attenzione sul soggetto. Limitando la messa a fuoco della foto in un’area limitata (profondità di campo ridotta), l’attenzione viene attirata sulle parti su cui hai scelto di mettere a fuoco, e lo sfondo diventa solo un tocco di colore e luce.

Tutto ciò che ti serve è una Reflex digitale, una fotocamera compatta o un iPhone.

Come sfocare lo sfondo con Reflex

Vediamo alcuni trucchi per sfocare lo sfondo in una fotografia.

Come sfocare lo sfondo - Reflex
Come sfocare lo sfondo con Reflex
  • Apertura più ampia per una profondità di campo più bassa.

L’obiettivo della fotocamera ha un’apertura per l’ingresso della luce. La maggior parte delle fotocamere ha un’apertura variabile e consente di regolarne le dimensioni regolando il numero f nelle impostazioni della fotocamera.
Al numero f più basso disponibile, ad esempio f / 1.4, il diaframma dell’obiettivo sarà completamente aperto, offrendoti la più bassa profondità di campo. Aumentando il numero f, l’apertura si restringe, aumentando la profondità di campo.

Gli obiettivi più costosi, quelli con il vetro più grande nella parte anteriore, possono avere aperture a partire da f / 1.2, mentre gli obiettivi del kit possono essere limitati a un’apertura massima di f / 3.5 o persino f / 5.6.

La maggior parte degli smartphone ha un’apertura fissa ottimizzata. Ad esempio, gli iPhone Apple hanno diaframmi che vanno da f / 1,8 a f / 2,8.


  • Utilizzare una lunghezza focale più lunga per sfocare maggiormente lo sfondo.

Utilizzando una lunghezza focale più lunga (zoom in) aumenta la sfocatura apparente sullo sfondo.

Aumentando lo zoom, la profondità effettiva del campo non cambia, ma l’angolo di visualizzazione è molto più piccolo, il che significa che acquisirai solo un’area di sfondo più piccola. Con un angolo di visione più piccolo, i raggi della luce che entrano nella fotocamera, sono più paralleli e lo sfondo appare più grande e meno focalizzato.

Il metodo Brenizer sfrutta questo vantaggio, cucendo insieme più scatti a lunghezze focali più lunghe, solitamente con un’apertura più ampia per ottenere l’effetto all’estremo, in modo da poter godere sia dello sfondo sfumato, sia del campo visivo più ampio.

Vale la pena notare che gli smartphone non effettuano lo zoom fisico, tuttavia molti smartphone di ultima generazione, includono una configurazione a doppia fotocamera che consente di passare a una lunghezza focale più lunga.

  • Avvicinati al soggetto per un effetto macro.

Avvicinandoti al punto di messa a fuoco, aumenterai l’effetto della sfocatura dello sfondo. Riducendo la distanza dal soggetto rispetto allo sfondo, l’effetto viene ulteriormente migliorato.

La macrofotografia introduce alti rapporti tra distanza e distanza del soggetto, avvicinandosi estremamente al soggetto. Combinato con lunghezze focali maggiori e aperture ampie, è possibile creare aree di messa a fuoco incredibilmente sottili.

Avvicinarsi al soggetto funziona per qualsiasi tipo di lente o soggetto.
Porta il soggetto più vicino alla fotocamera o più lontano dallo sfondo per ottenere quella sfocatura.


  • Combina questi suggerimenti per ottenere la massima sfocatura.

Scegliendo un’apertura più ampia e un obiettivo più lungo, e avvicinandoti molto ai dettagli, otterrai la massima sfocatura e restringerai la messa a fuoco sull’area in cui desideri che l’attenzione sia attiva.

Combinando questi tre fattori è possibile creare sfondi sfocati per qualsiasi soggetto.

Bene, ti abbiamo dato alcuni suggerimenti per migliorare lo sfondo sfocato nelle tue foto. Speriamo di esservi stati di aiuto, ciao e alla prossima!