Come rendere anonimo Analytics

Hai un sito web e le norme sul GDPR ti terrorizzano? Hai paura di commettere qualche infrazione con l’acquisizione dei dati di Analytics e stai cercando un modo per metterti in regola ma non sai come fare? Non preoccuparti, ti aiuto io! Qui ti farò vedere Come rendere anonimo Analytics per quanto riguarda le librerie analytics.js e gtag.js.

Grazie a Google Analytics, puoi misurare le prestazioni del tuo sito web e del traffico che riceve. Quando un utente visita il tuo sito, il codice di monitoraggio di Analytics che hai aggiunto si attiva, raccoglie i dati dell’utente e li invia al suo server. Google Analytics memorizza anche un cookie di prima parte, _ga, sul dispositivo dell’utente. Questo cookie memorizza l’ID cliente che contiene informazioni sull’utente stesso (come l’utente unico o la frequenza della visita). Quello che occorre fare è quindi rendere anonimi i dati inviati.

Come rendere anonimo Analytics

Come anonimizzare Analytics

Per collezionare queste informazioni, Google Analytics deve raccogliere gli indirizzi IP dei visitatori. Lo fa per distinguere e memorizzare la geolocalizzazione dei visitatori del sito. Ma cosa ne è del GDPR? Secondo il GDPR, qualsiasi informazione che può identificare una persona fisica, con o senza informazioni aggiuntive, rientra nei “dati personali”. Ciò rende gli indirizzi IP dati personali ai sensi del GDPR e ti porta a rivedere il tuo utilizzo di Analytics per assicurarti di essere conforme. Fondamentale è “l’anonimizzazione degli indirizzi IP”, e qui vedremo esattamente come fare.

Come anonimizzare Analytics con analytics.js

L’anonimizzazione IP è il metodo per mascherare o rendere anonimi gli indirizzi IP degli utenti. La procedura imposta a zero le ultime tre cifre o l’ultimo ottetto degli indirizzi IP IPV4 e gli ultimi 80 bit degli indirizzi IP IPV6. Esistono diversi modi per rendere anonimi gli indirizzi IP. Iniziamo con la libreria analytics.js. P.S: ti ricordo che analytics.js è consigliato nella maggior parte delle situazioni. gtag.js dovrebbe essere utilizzato solo se utilizzi altri servizi Google.

Per anonimizzare gli indirizzi IP utilizzando la libreria analytics.js, ti basterà aggiungere la porzione di codice ga('set', 'anonymizeIp', true); al codice originale, che apparirà così nella sua versone finale:

<!– Google Analytics ->
<script >
window.ga=window.ga||function(){(ga.q=ga.q||[]).push(arguments)};ga.l=+new Date;
ga('create', 'UA-XXXXXXXXX-Y', 'auto');
ga('set', 'anonymizeIp', true);
ga('send', 'pageview');
< /script >
< script async src='//www.google-analytics.com/analytics.js'></script>
<!– End Google Analytics –>

Come anonimizzare Analytics con gtag.js

Per anonimizzare gli indirizzi IP utilizzando la libreria gtag.js (Google Tag Manager (GTM)) invece, ti basterà aggiungere la porzione di codice { 'anonymize_ip': true } al codice originale, che apparirà così nella sua versone finale:

<!-- Global site tag (gtag.js) - Google Analytics -->
<script async src="https://www.googletagmanager.com/gtag/js?id=UA-XXXXXXXXX-Y"></script>
<script>
window.dataLayer = window.dataLayer || [];
function gtag(){dataLayer.push(arguments);}
gtag('js', new Date());
gtag('config', 'UA-XXXXXXXXX-Y', { 'anonymize_ip': true });
</script>

Come anonimizzare Analytics con un Plugin

Se invece vuoi anonimizzare Analytics con un Plugin per WordPress, ti basterà installare CAOS. CAOS (Complete Analytics Optimization Suite) ti consente di ospitare analytics.js/gtag.js localmente e tenerlo aggiornato utilizzando il Cron-schedule integrato di WordPress. Tutto Completamente in automatico!

Non sei un grande utilizzatore di Google Analytics e vuoi tenere d’occhio solo le visualizzazioni? CAOS supporta Minimal Analytics, che è fondamentalmente Google Analytics Lite, un’alternativa estremamente leggera alle librerie predefinite di Google Analytics (analytics.js/gtag.js). Questo plugin ti darà un punteggio più alto su Pagespeed e Pingdom, e velocizzerà il caricamento del tuo sito Web.

Tutto quello che devi fare è installare il plug-in, inserire il tuo Tracking-ID e il plug-in aggiungerà automaticamente il codice di monitoraggio necessario per Google Analytics all’intestazione (o piè di pagina) del tuo tema, scaricherà e salverà il file analytics.js/gtag.js sul server del tuo sito web e lo manterrà aggiornato utilizzando uno script pianificato in wp_cron().

Per quanto mi riguarda, tendo sempre ad usare meno plugin possibili, ma se ti semplifica le cose, perché non usarlor?! Bene, ti ho fatto vedere come rendere anonimo Analytics con analytics.js e gtag.js. Spero di esserti stato di aiuto, ciao e alla prossima! Leggi anche: Come-anonimizzare-IP-di-Google-Analytics.