Come pagare l’F24 sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Sei una Partita IVA ed hai l’obbligo di pagare le tasse telematicamente o vuoi semplicemente fare il bravo cittadino, pagando il tuo F24 regolarmente ma senza dover fare la fila allo sportello? Hai provato ad usare il sito web di Poste Italiane ma lo trovi abbastanza complicato e non hai tutti i codici di sicurezza necessari, quindi ora non sai come fare? Non preoccuparti, ti aiutiamo noi! Qui ti faremo vedere come l’F24 sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Lo so, è successo anche a me, mi trovavo benissimo a pagare il mio F24 sul sito web delle Poste, poi ho perso i codici di sicurezza necessari, specialmente il tanto ricercato “Codice conto” ed ora non posso più usare quel portale per pagare le mie tasse! Quindi ho pensato: cosa c’é di meglio e più sicuro del sito dell’Agenzia delle Entrate? Proviamolo! Quindi continua a leggere questo articolo e scopri come ho fatto a pagare il mio F24 online!

Come pagare l’F24 sul sito dell’Agenzia delle entrate

Il modello di versamento F24 può essere compilato e inviato tramite il servizio “F24 Web“. Questo servizio consente ai contribuenti di compilare e trasmettere il modello di versamento F24 direttamente, senza la necessità di scaricare alcun software, inoltre è gratuito e permette di risparmiare sulle spese di versamento bancarie e postali.

Quindi, premesso che tu abbia già effettuato la registrazione ai servizi Entratel e Fisconline (io non ricordavo di essermi iscritto ma ho provato ad effettuare semplicemente l’accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate e oilà, ho scoperto di aver già effettuato la registrazione… se non sei iscritto segui questo link) e configurato il tuo SPID(io l’ho fatto con le Poste), ecco la procedura per pagare il tuo F24 online:

  • Come prima cosa accedi al sito dell’Agenzia delle Entrate da questo link: www.agenziaentrate.gov.it e recati in alto a destra su “Area riservata“.
  • Dalla nuova schermata, clicca su “Accedi” sotto “Entratel/Fisconline“. (Compilazione e invio di dichiarazioni e comunicazioni, versamenti, registrazione contratti di locazione, consultazione dei propri dati fiscali e immobiliari, Civis –assistenza fiscale, ecc.)
  • Nella nuova pagina clicca su “Accedi con SPID(a destra), poi clicca su “Entra con SPID e seleziona l’ente accreditato con il quale hai configurato il tuo SPID, nel mio caso Poste Italiane. (Leggi anche: come-richiedere-spid)
  • Una volta cliccato su “Poste Italiane”, si aprirà una schermata dove dovrai inserire email e password che usi per accedere al sito delle Poste. Clicca quindi su “Entra con SPID“.
  • Prosegui e ti verrà richiesto di inserire il codice SPID sull’App apposita di Poste Italiane(Poste ID) che hai installato sul tuo smartphone. Una volta inserito il codice, sul PC apparirà una schermata di accettazione dei cookie. Tu accetta e vai avanti. Da ora in poi tutte le operazioni sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono protette da crittografia.

Bene, ora sei entrato nella tua pagina personale sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Non ti resta che individuare la sezione apposita e pagare il tuo F24:

Come pagare l’F24 Online

  • Recati quindi sulla colonna di sinistra, clicca su “Servizi per, poi su “Pagare” ed infine su “F24 Web“(L’applicazione web disponibile per la predisposizione dei pagamenti telematici) dalla pagina di destra.

Pagare F24 Online

  • Qui clicca su “Inizia la compilazione del tuo modello F24 ed inizia a riempire il modulo.
  • Scegli quindi il tipo di F24 che devi compilare(dipende dal modulo che ti ha rilasciato il Commercialista) e compila tutti i campi richiesti esattamente come il cartaceo.
  • Inserisci il codice fiscale(di solito è precompilato) e vai avanti.
  • Ora compila i dati anagrafici necessari, esattamente come il modulo cartaceo che ti ha dato il tuo commercialista ed inserisci in basso la data in di pagamento(la data in cui deve essere addebitato l’F24 sul tuo conto corrente bancario). Se la data non viene accettata, prova con quella successiva.
  • Nella nuova pagina compila i campi esattamente come il modulo cartaceo che ti ha dato il commercialista e controlla che l’importo sia giusto(in fondo). Clicca poi su “Valida F24 (in fondo a sinistra).
  • Una volta validato l’F24(se è tutto in regola), visualizzerai la schermata dove inserire il codice IBAN del tuo conto corrente. Clicca su “OK” e dai un nome al tuo file(Esempio: F24_Blablabla, senza spazi).

Se tutto andrà per il verso giusto, la richiesta verrà elaborata e tu avrai così pagato il tuo F24. Il sistema verificherà che il codice fiscale e tutti i dati del conto corrente corrispondano a quelli specificati sul sito. E come fare a vedere se la richiesta è andata a buon fine? Ecco come:

Come verificare pagamento F24 Online

  • Sempre dalla schermata principale del tuo profilo sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dalla colonna di sinistra seleziona “Ricevute (Ecco il link: telematici.agenziaentrate.gov.it/Servizi/Ricevute) e clicca su “Ricerca ricevute.
  • Ora inserisci il numero di protocollo(che hai ricevuto al termine della procedura di compilazione ed invio) o clicca semplicemente su “Ricerca“.
  • Vedrai tutte le ricevute presenti: lo stato, se è stato elaborato o no e la motivazione del possibile scarto. Cliccando sulla busta gialla, scaricherai la ricevuta. Ti ricordo che l’F24 risulterà pagato solo quando sul tuo conto visualizzi l’avvenuto pagamento a favore dell’Agenzia delle entrate.

Un volta fatto tutto questo, come facciamo a vedere se abbiamo l’ufficialità dell’avvenuto pagamento? Ecco come:

  • Per vedere se l’avvenuto pagamento della tassa è stato ufficializzato, e tutti gli altri F24 che abbiamo fatto nel tempo, recati nella pagina principale del tuo profilo.
  • Dalla colonna di sinistra clicca su “Consultazioni, poi su “Cassetto fiscale“.
  • Clicca su “Cassetto fiscale personale(a destra) e poi dalla colonna di sinistra vai su “Versamenti“. Qui vedrai tutti i versamenti avvenuti con successo.

Ulteriori informazioni: Si ricorda che i versamenti telematici sono da considerarsi eseguiti solo nel caso in cui il saldo da pagare sia stato addebitato sul conto corrente bancario o postale indicato nel file trasmesso. Ciò avviene se, nella data di esecuzione del versamento, il conto risulta aperto, presenta disponibilità finanziarie sufficienti per addebitare l’intero saldo dovuto e se l’intestatario del conto medesimo, individuato attraverso il codice fiscale, corrisponde al soggetto indicato come tale nel file inviato. L’elaborazione delle operazioni avviene con procedure automatizzate e – nel caso in cui anche una sola delle citate condizioni non risulti soddisfatta – l’istituto presso il quale è aperto il conto esiterà negativamente l’addebito; di conseguenza, il versamento non sarà considerato validamente effettuato. Pertanto, si raccomanda di prestare la massima attenzione nell’eseguire tali operazioni e si rammenta che i versamenti possono essere inviati anche in anticipo rispetto alla data di scadenza dell’adempimento, fermo restando che l’addebito delle somme sul conto corrente avverrà alla data di esecuzione richiesta. L’invio dei versamenti telematici con congruo anticipo rispetto alla scadenza consente, inoltre, di correggere eventuali errori di compilazione che hanno determinato lo scarto del file trasmesso e di eseguire nuovamente l’operazione entro la scadenza prevista, evitando di incorrere in sanzioni. Leggi anche: ulteriori info.

Bene, ti abbiamo fatto vedere come l’F24 tasse sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Speriamo di esservi stati di aiuto, ciao e alla prossima!