Come installare WordPress su Windows

161

Vuoi installare WordPress in locale per provare tutte le modifiche possibili sui tuoi siti web senza operare direttamente sull’Hosting provider online? Hai la necessità di provare temi e plugin per poi utilizzarli in un secondo momento, ma non sai come fare per istallare una copia del CMS WordPress sul tuo computer Windows? Non preoccuparti, ti aiuto io! Qui ti farò vedere come installare WordPress su Windows.

Sebbene molti servizi hosting consentano di operare le modifiche su una copia del tuo sito web (il cosiddetto “Staging”) prima di metterlo online, è comodissimo poterlo fare anche offline sul tuo PC. Questo è possibile installando WordPress in locale sul tuo computer in maniera del tutto gratuita. Potrai così modificare il codice CSS ecc, senza paura! Ma vediamo subito come fare.

Come installare WordPress su Windows

Installare WordPress in locale sul tuo computer è facilissimo e richiede pochi minuti! Lo so, hai già letto molti articoli dove la procedura è lunga e complessa, ma in realtà non è così. Ecco i pochi e semplici passaggi per iniziare ad usare WordPress offline direttamente dal tuo PC.

1 – Installare XAMPP

Come prima cosa scarica e installa xampp sul tuo PC. Per scaricarlo, digita “xampp” su Google e recati sul sito https://www.apachefriends.org/ o clicca direttamente su questo link. Qui, scegli la versione adatta al tuo sistema operativo, cioè Windows (XAMPP for Windows, ma c’é anche per Linux e OS X). ATTENZIONE: onde evitare incompatibilità tra i software, scarica la versione 7.4.27 / PHP 7.4.27, ovvero quella più datata.

Una volta scaricato, apri il file (tasto destro del mouse e fai “Esegui come amministratore“). L’installazione ti ricorderà che potrebbero esserci conflitti con l’Antivirus. Tu vai avanti. Lascia selezionate tutte le componenti e prosegui. Lascia la cartella di destinazione di default e vai avanti. Deseleziona la casella “Learn about…” e procedi con l’installazione. Lascia la casella spuntata su Do you want to start…” e clicca su “Fine“. Seleziona la lingua inglese (questo potrebbe esserti richiesto a fine installazione o all’inizio).

2 – Attiva i moduli in XAMPP

Una volta installato xampp, devi attivare i moduli richiesti per l’esecuzione di WordPress. Per fare questo, dalla schermata “XAMPP Control panel” che compare a fine installazione, clicca su Start accanto a Apache e MySQL“. Le sezioni si illumineranno di verde. Ora riduci a icona il riquadro (cliccando in alto a destra sul sul trattino, non sulla “x”) e continuiamo con la prossima operazione.

attivare moduli apache e mysql in xampp su windows.

3 – Scarica WordPress

E’ giunto il momento di scaricare WordPress. Recati su Google e digita “wordpress”, e recati sul sito https://it.wordpress.org/ o clicca su questo link e scarica wordpress cliccando sul pulsante blu “Scarica WordPress” in alto a destra e poi su “Scarica WordPress” al centro della nuova pagina che si apre. Tranquillo, sono circa 16 MB. (Chiudi il messaggi “Evvai!”). Ora estrai il contenuto del file zippato, sul desktop. Fai in modo di estrarre la cartella presente nel file zippato e tienila sul desktop.

4 – Porta WordPress in XAMPP

Una volta dezippato il file, copia la cartellawordpress” in C: -> xampp -> htdocs. Mi raccomando, sposta la cartella demoninata “wordpress” presente nel file che hai estratto, sto parlando della cartella “wordpress” presente nel file “wordpress-5.8.3-it_IT.zip”.

copiare wordpress in xampp su windows.

5 – Creiamo il Database

Ora non ci resta che creare il database per l’installazione di WordPress. Per fare questo, apriamo Chrome e, nella barra degli indirizzi in alto digitiamo: localhost/dashboard/

Dalla pagina che si apre, clicca in alto a destra suphpMyAdmin” ed entra nel relativo pannello gestionale. Creiamo il database cliccando in alto su “Database” (in alto, leggermente a sinistra) e diamo un nome al database, nome che deve essere “wordpress” (senza apici). Clicca poi su “Crea“. Perfetto! Hai creato il tuo database! Ora dobbiamo installare WordPress.

6 – Installare WordPress

Una volta creato in nostro database, installiamo WordPress (o meglio, colleghiamo prima il database a WordPress): apri una nuova pagina del tuo browser e digita in alto, nella barra degli indirizzi: localhost/wordpress e poi clicca su “Iniziamo“. Qui lascia il nome del database invariato (wordpress), in nome utente digita “root” (senza apici) e lascia tutto il resto invariato (lascia vuoto anche il campo password e fai esattamente come in foto). Clicca poi su “Invia” e “Avvia l’installazione“.

Se riscontri l’errore di connessione con il database, e non puoi andare avanti, ripeti le operazioni dall’inizio (passaggio numero 1) e scarica la versione 7.4.27 / PHP 7.4.27 di XAMPP, in quanto la versione 8.0 e successiva ad oggi va in conflitto con wordpress (almeno nel mio caso).

come collegare database a wordpress in xampp su windows.

7 – Prima configurazione di WordPress e avvio

Giunto alla schermata di prima configurazione, digita il titolo del tuo sito web (qualsiasi titolo), il nome utente con il quale accederai, una password e la tua email, dove arriveranno tutte le info su aggiornamenti ecc. Mi raccomando, non serve spuntare “Scoraggia i motori di ricerca…” perché tanto sei in locale. Clicca infine su “Installa WordPress“.

come installare wordpress in locale su windows.

Nella schermata successiva clicca su “Login“, inserisci nome utente, password ed accedi finalmente a WordPress su Windows. Ti ricordo che il link per accedere a WordPress sarà sempre localhost/wordpress/wp-login.php

Ti ricordo anche che dovrai sempre avviare prima xampp e poi digitare il link di login. Troverai tutte le cartelle wp-content, wp.includes e wp-admin in C: -> xampp -> htdocs -> wordpress, e che, qualora decidessi di caricare un backup e sovrascrivere il database, cambierà anche l’utente e la password di accesso, quindi fai attenzione!

Bene, ti ho fatto vedere come installare WordPress in locale su Windows. Spero di esserti stato di aiuto, ciao e alla prossima! Leggi anche: come esportare il Database di WordPress e risolvere l’errore di connessione al Database di WordPress.

Simone Icolaro
Seguimi su:
Latest posts by Simone Icolaro (see all)