Come abbassare la frequenza del Crawler di Google

Se stai riscontrando problemi con l’utilizzo delle risorse sul tuo Server Hosting ed hai la necessità di diminuire la frequenza con il quale il crawler di google scansiona il tuo sito web, non c’è nessun problema, ti aiuto io! Qui ti farò vedere come abbassare la frequenza del Crawler di Google.

Spesso capita di vedere esaurite tutte le risorse del tuo server hosting e questo è causato dal crawler di Google che si “accanisce” contro uno dei tuoi siti web. Urge la necessità di limitarne la frequenza e attenuare così i danni. Ma vediamo subito come fare.

Cos’è il Crawler di Google?

Crawler” è un termine generico che indica qualsiasi programma (come un robot o uno spider) utilizzato per l’individuazione e la scansione automatiche dei siti web, seguendo i link da una pagina web all’altra. Il crawler principale di Google è Googlebot.

Il termine frequenza di scansione indica il numero di richieste al secondo che Googlebot invia al tuo sito durante la scansione. Ma vediamo come usare la Google Search Console per arginare il problema.

Come abbassare la frequenza del Crawler di Google

Google dispone di sofisticati algoritmi che consentono di determinare la velocità di scansione ottimale di un sito. P.s: sconsigliamo di limitare la frequenza di scansione, a meno che non riscontri problemi di carico sul server causati sicuramente dal sovraccarico del server da parte di Googlebot.

  • Per limitare la frequenza di scansione da parte di Googlebot, apri la pagina Impostazioni della frequenza di scansione relativa alla tua proprietà. Una volta aperta la pagina, dal menù a tendina, seleziona il tuo sito web e poi “Limita la frequenza di scansione massima di Google“. Agisci sulla barra sottostante spostando l’indicatore verso sinistra. Le modifiche saranno applicate entro 2 giorni ed avranno effetto per la durata di 3 mesi(90 giorni)!

Limitare crawler google

Prima di effettuare tale procedura, ti consigliamo di consultare le statistiche di scansione sul tuo sito, e notare se effettivamente ci sono stati picchi di scansione. Ecco come fare.

Come consultare le Statistiche di scansione per il tuo sito.

Per consultare le statistiche di scansione per il tuo sito e verificare se c’è un problema di picchi e conseguente eccessivo consumo di risorse sul tuo server, agisci così:

Recati su questo link, dove puoi consultare il rapporto di scansione, seleziona il tuo sito web dall’elenco a tendina e verifica i dati sul grafico. Picchi nel grafico indicano anomalie di scansione. Noterai anche i rapporti di scansione media, bassa e alta (a destra).

Nel rapporto “Statistiche di scansione“, vengono fornite informazioni sull’attività di Googlebot nel tuo sito relative agli ultimi 90 giorni. I sistemi Google riducono automaticamente la frequenza di scansione se il tuo server sembra rispondere lentamente.

Conclusioni

Noi consigliamo di lasciare gestire “automaticamente” a Google la velocità di scansione del suo Crawler, ma, i caso di problemi, è utile agire manualmente! Se aggiungi informazioni nuove o hai alcune informazioni davvero utili sul tuo sito, il sito potrebbe essere sottoposto a scansione con maggiore frequenza rispetto a quella desiderata. Noi ti consigliamo di leggere le soluzioni relative all’aumento o decremento improvviso della velocità di scansione a questo link.

Bene, ti ho fatto vedere come abbassare la frequenza del Crawler di Google. Spero di esserti stato di aiuto, ciao e alla prossima!

Simone Icolaro
Seguimi su:
Latest posts by Simone Icolaro (see all)